Condividi

Numero Zero – La riunione di redazione

Sei frati studenti, un solo obiettivo: offrire al vasto mondo del web un racconto allegro e intelligente (almeno ci proviamo) della nostra vita di fede. Nasce così questo sito, ma non è stato facile.

Il Padre Maestro ha pianificato l’operazione durante le vacanze in montagna. All’ombra degli abeti e in compagnia dei camosci ha scelto con cura i componenti della redazione: Pietro, Luca, Alessandro, Giovanni, Stefano e Francesco. L’aria pulita e il silenzio delle cime, contemplate da fondovalle, gli hanno suggerito di consegnare a fra Pietro la direzione delle operazioni editoriali. A fra Luca, che in verità avrebbe preferito rimanersene in camera sua, ha dato la difficile missione di sedare l’entusiasmo travolgente di fra Pietro. Fra Alessandro, il “tradizionalista” del gruppo, garantisce la continuità con le esperienze passate. A fra Stefano viene affidata la mission impossible di tenere alto il tono culturale del sito. Altra impresa disperata è quella di fra Giovanni, che è giornalista e che insegnerà agli altri come si scrive. Fra Francesco, che invece è un vero smanettone, si occuperà di tutto ciò che ha a che fare con la tecnologia.

Nel primo bigio giovedì sera di ottobre, i neoredattori si sono riuniti in una sala chiamata – senza una vera ragione, ma speriamo che sia di buon auspicio – Sedes Sapientiae. E hanno cominciato a discutere, discutere, discutere… Si è parlato di cosa ci piace scrivere, ma soprattutto leggere. Hanno fatto brainstorming e market research. Hanno fatto la pausa caffè. Hanno ideato un motto, che descrivesse la mission del sito, a condizione che rimanesse segreto. Alla fine, esausti, hanno deciso di rimandare ogni decisione alla riunione successiva e hanno brindato con una bella tazza di camomilla.

Di riunione in riunione, senza che si giungesse mai alle mani, il progetto ha preso forma. Si è optato per una grafica ricca di immagini, che spesso valgono più di mille parole. Le parole, si è deciso, parleranno di noi frati e della nostra vita materiale e spirituale. Cercheremo di raccontare i segni e i simboli che utilizziamo, i film che guardiamo e i libri che a volte leggiamo, la musica che suoniamo e cantiamo, le esperienze che facciamo come singoli e come comunità, il Cristo che ci porta ad unità.

Se vorrete accompagnarci in questa avventura, ci farete davvero un bel regalo. Noi, ci metteremo tutto il nostro impegno. Voi metteteci la preghiera, e qualche suggerimento.

fr. Luca Refatti
Fr Luca Refatti nasce a Bolzano-Bozen nell'anno domini 1979. Impara presto ad amare le mucche, i canederli, l'aria di montagna e la vita al confine. Studia Scienze Internazionali e Diplomatiche e lavora come operatore sociale (entrambe le esperienze gli risulteranno utilissime in seguito). Nel 2008 capisce che la sua vocazione è quella del frate domenicano. Attualmente studia teologia a tempo pieno e l'arabo a tempo perso, è stato ordinato diacono e non vede l'ora di fuggire a Bisanzio.