9.4 C
Bologna
domenica, 23 Febbraio, 2020
Home Autori Articoli di fr. Stefano Prina

fr. Stefano Prina

fr. Stefano Prina
32 Articoli 0 Commenti
Lombardo, nato e cresciuto fra i rami del lago di Como, ha frequentato il liceo classico A. Volta di quella città, percorso comunicazione, dove ha imparato ad amare il greco – è un appassionato lettore dei vangeli nella loro forma originale – e le lingue in genere, non ultimo il proprio dialetto brianzolo. Ha poi recitato, all’età di 19 anni, il suo primo “Addio ai monti” per trasferirsi presso il Seminario ambrosiano di Seveso, ex convento domenicano e luogo in cui Carino da Balsamo col suo falcastro dava la morte a S. Pietro primo martire domenicano. Discernendo poi una chiamata più speciale, è entrato nell’Ordine dei predicatori. Ha emesso la sua prima professione religiosa il 3 settembre 2016. Baccelliere in filosofia, prosegue il suo studio della teologia. Per contattare l'autore: fr.stefano@osservatoredomenicano.it

E se una volta fosse accaduto per davvero?

Nell’apice del freddo, la Chiesa ci fa rivivere l’esperienza del calore del Dio vicino. Un buon testo per soffermarci ancora un po’ su questa...

Canonizzare i bimbi mai nati?

Se ci pensiamo bene, la presenza della Chiesa nel mondo non ha altro fine che questo: generare tutti gli uomini alla vita di grazia...

Se veramente Dio venisse sulla terra

Se veramente Dio venisse sulla terra, ci direbbe: "Tu, sì, tu, sono io, sono proprio io". Se veramente Dio venisse sulla terra ci parlerebbe...

Azzecca-garbugli

Non lo si fa fesso, il buon senso popolare. Ma che fiducia cieca o sprovvedutezza! Agnese sapeva benissimo, come tutti, a chi si metteva...

Ragioni di una rubrica

Fr. Pietro ha insistito tanto perché creassimo una rubrica biblica, di cui io ho proposto il titolo: Elia & Mosè. Credo di dover dare...

Che cos’è il mare?

È il mare che circonda la terra o la terra che circonda il mare? È l'abbraccio in cui sta tutto il nostro mondo o...

« Limite »

Che cos’hanno in comune Renato Rascel, padre Fabio Gragnano e Nostradamus? Apparentemente nulla, ma in realtà ci richiamano tutti e tre alla realtà del...

«Occhio» al fagiolo!

I «fagioli con l’occhio» A un bimbo un giorno fu offerto un piatto dei pregiati «fagioli con l’occhio», caratterizzati da una macchia sul lato, ma...

«Candeliere». Cioè?

«Stasera sono candeliere». Non come quando in campeggio avevamo fatto lo spettacolo de La bella e la bestia. Mio fratello aveva fatto il candeliere,...

«Giallo». Perché no?

Una delle dimensioni fondamentali della nostra vita in Studentato è la liturgia. Essa ci ammaestra con i suoi colori: dopo il tricolore di Natale,...