Condividi

In quel tempo, Gesù diceva alle folle:
«Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: “Arriva la pioggia”, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: “Farà caldo”, e così accade. Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto?».
(Lc 12, 54-57)

In questa pagina di vangelo Gesù ci sprona a dare valore alle cose.

Ci insegna a fare ciò che è propriamente dell’uomo: dare valore alle cose perché solo l’essere umano è in grado di dare un valore a ciò che gli accade, agli avvenimenti della storia.

Ma non si ferma qui; infatti ci dice anche a cosa bisogna saper dare valore: «Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo, come mai non sapete valutare questo tempo?».

Cristo ci insegna a valutare il tempo più importante e decisivo che è il tempo della nostra esistenza.

Questo è il tempo veramente decisivo per la nostra gioia: il tempo della nostra vita, perché è nelle pieghe della nostra storia personale che si manifesta il Signore e in cui abbiamo l’occasione di vivere in pienezza.

Insomma, bisogna stare attenti a cosa diamo valore perché è ciò a cui diamo valore che ci permetterà di vivere in modo sapiente.

fr. Filippo Rubini
Mi chiamo Filippo Rubini, ho 34 anni e sono nato a Ferrara. A 14 anni sono entrato nel seminario di Ferrara dove ho conseguito il diploma di liceo magistrale e successivamente il baccalaureato in teologia. Alle soglie del diaconato sono uscito dal seminario per entrare nell'Ordine dei Frati Predicatori. Attualmente sto terminando la licenza in teologia sistematica e contemporaneamente sto frequentando il corso di composizione al conservatorio G. B. Martini in Bologna.