Versetti della Passione di santa Caterina de’ Ricci: prima parte

404
0
Condividi

Inizia con questo video il percorso quaresimale che ci vedrà meditare la Passione del Signore attraverso i Versetti della Passione di santa Caterina de’ Ricci, monaca domenicana. Per approfondire questa figura di santità e per meglio conoscere la preghiera proposta, rimando all’articolo introduttivo pubblicato sul nostro sito.

Cantati da fra Pier Giorgio Galassi op e commentati da fra Lorenzo Bertollo op

Testo dei versetti

Amici mei et proximi mei adversum me appropinquaverunt et steterunt. (Ps 37, 12)
Traditus sum et non egrediebar oculi mei languerunt prae inopia. (Ps 87, 9b-10a)
Et factus est sudor meus sicut guttae sanguinis decurrentis in terram. (Lc 22, 44b)

I miei amici e i miei compagni si scostano dalle mie piaghe, i miei vicini stanno a distanza. (Sal 37,12)
Sono prigioniero senza scampo, si consumano i miei occhi nel patire. (Sal 87,9-10)
Il mio sudore è come gocce di sangue, che scorrono per terra. (Lc 22,44)

Non perderti nessun articolo!

Per restare sempre aggiornato sui nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter (la cadenza è bisettimanale).