Condividi

Dal desiderio di condurre i visitatori alla scoperta dei tesori artistici e spirituali della nostra Basilica e del nostro convento, è nato ormai da diversi anni un servizio di visite guidate organizzate dagli stessi frati.

Ciò che si offre è la possibilità di scoprire i luoghi e le vicende meno conosciuti dell’Ordine dei frati predicatori: le numerose e quasi enigmatiche simbologie dell’Arca di san Domenico, del coro cinquecentesco intarsiato da fra Damiano Zambelli e degli ambienti che ospitarono il tribunale della Santa Inquisizione, diventano un occasione per delineare un ritratto dell’ordine domenicano attraverso le figure più importanti della sua storia plurisecolare.

Un dettaglio dell'Arca di San Domenico
Un dettaglio dell’Arca

Una serie ininterrotta di volti: da San Domenico di Guzman, che fondò l’ordine nel 1216 ai profili di santi e inquisitori, alla scoperta di un inesauribile patrimonio artistico, storico e teologico. La “lettura” delle opere d’arte svelerà l’intima spiritualità dei loro autori e dei committenti, una spiritualità antica e profonda, nata lungo quei secoli nei quali l’evangelizzazione si faceva anche attraverso i grandi capolavori dell’arte.

Scarica qui il volantino con tutti gli orari e i dettagli delle visite guidate.

 

fr. Adriano Cavallo
Sono nato nel lontano 1988, in quelle stesse terre di Puglia che diedero i natali a Nicola Pisano e Niccolò dell'Arca. Nel 2009 arrivo a Bologna e quasi per caso inizio a frequentare la Basilica di San Domenico e a conoscere alcune di quelle curiose creature che vengono chiamate “frati”. Nel 2012 inizio il mio noviziato prendendo il nome di Fra Adriano Girolamo Maria; Girolamo in onore del Savonarola. In quel periodo si risveglia in me la sopita passione per la storia e per l'arte. Tornato nella mia amata Bologna, mi viene affidato un apostolato legato proprio alla spiritualità delle opere d'arte; e così, mentre i miei confratelli aprono un libro per leggere il testo, io lo apro per guardare le figure... o perlomeno questa è la loro versione. Mi sto preparando alla professione solenne e frequento il II° anno del cursus teologico. Ho una grande passione per i viaggi, la buona cucina e i gatti (solo questi ultimi sono difficilmente reperibili nei conventi). Nei ritagli di tempo, tra una pagina di breviario, una visita guidata e gli appunti delle lezioni, mi dedico a piccoli lavori manuali come la realizzazione o la riparazione delle corone del rosario, quelle che i miei confratelli puntualmente spaccano...