Condividi

La meditazione è sospesa per tutta l’estate.

Si tratta di un incontro di mezz’ora per approfondire il messaggio delle letture bibliche domenicali. Guidato da un frate studente e con l’assistenza di un laico domenicano, il gruppo – che si riunisce nella sala “Sedes sapientiae” all’interno del convento – dopo una breve preghiera e la lettura del brano evangelico, ascolta una breve presentazione dei testi dell’Antico e del Nuovo Testamento in un linguaggio semplice ma allo stesso tempo culturalmente denso. Dopo di che, aiutato dalle chiavi interpretative proposte, ha la possibilità di condividere riflessioni, fare domande più specifiche al relatore, dialogare sulle tematiche emerse.

Ogni domenica alle 11:15, ritrovo in Sagrestia della Basilica di san Domenico Bologna.

fr. Stefano Prina
Lombardo, nato e cresciuto fra i rami del lago di Como, ha frequentato il liceo classico A. Volta di quella città, percorso comunicazione, dove ha imparato ad amare il greco – è un appassionato lettore dei vangeli nella loro forma originale – e le lingue in genere, non ultimo il proprio dialetto brianzolo. Ha poi recitato, all’età di 19 anni, il suo primo “Addio ai monti” per trasferirsi presso il Seminario ambrosiano di Seveso, ex convento domenicano e luogo in cui Carino da Balsamo col suo falcastro dava la morte a S. Pietro primo martire domenicano. Discernendo poi una chiamata più speciale, è entrato nell’Ordine dei predicatori. Ha emesso la sua prima professione religiosa il 3 settembre 2016 e frequenta il triennio filosofico.